Pular para o conteúdo

Vieni Spirito di vita e salvaci del Covid-19

29/06/2020

Tutti ci sentiamo persi, ricercatori, medici, epidemiologi, biologi e tutti i saperi che abbiamo; nessuno conosce il coronavirus e non sappiamo come affrontarlo efficacemente con un vaccino. Speriamo che non sia quello che alcuni biologi hanno temuto a lungo: il virus NBO (Next Big One) “il prossimo grande” virus che farà scomparire parte della specie umana.

Oltre al virus del Covid-19 e ai vari virus già noti, ci troviamo di fronte a tempi ecologicamente pericolosi, con il riscaldamento globale, la sesta estinzione di massa, l’erosione delle biodiversità e altro.

A parte l’uso dei mezzi scientifici che ci stanno lasciando indifesi, abbiamo un riferimento di un altro ordine, che non va contro l’intelligenza ma va oltre la sua portata, è l‘intelligenza spirituale che cattura lo Spirito Creatore. Non è al di fuori della nostra realtà quando è intesa in modo olistico.

Questo Spirito Creatore è responsabile della nascita dell’universo con i suoi miliardi di galassie e miliardi di stelle e pianeti, quello che esisteva prima di ogni cosa e che ha dato origine a quel piccolo punto carico di energia che quando esplode (big bang) ha dato vita all’universo. Esso continua a presiedere l’intero processo cosmogenico, il nostro pianeta e ciascuno di noi, perché è lo Spiritus Creator, il Pneuma, il Soffio di Vita. Nei linguaggi medio-orientali è sempre al femminile, legato alla donna che genera la vita.

In questi momenti di crisi, è l’occasione per invocarlo e supplicarlo: “Tu che sei la Fonte della Vita, salva le nostre vite, le vite dei più indifesi, le vite di tutta l’umanità del terribile Covid-19″.

La Genesi dice che all’inizio aleggiava sul “touwabou” (in ebraico), il caos originale; da esso sono nate tutte le cose e messe nel loro giusto ordine in cielo e in terra e, infine, siamo nati noi esseri umani, uomini e donne.

Allargando l’orizzonte, è importante riconoscere che la loro creazione è minacciata al di là degli effetti letali del covid-19. La minaccia non proviene da un meteorite caduto, come quello che 65 milioni di anni fa sterminò i dinosauri dopo che essi siano vissuti sulla Terra più di 100 milioni di anni. Il meteorite attuale si chiama homo sapiens e demens, doppio demens (inteligente e demente, doppiamente demente).

In tale contesto, riflettiamo rapidamente e invochiamo l’azione di guarigione e di nuova creazione dello Spirito Santo. Le nostre fonti di riferimento sono i due Testamenti ebraico-cristiani e l’esperienza umana, il cui spirito è animato dallo Spirito Creatore, chiamato dalla liturgia “Luce Beatissima”.

Pensare allo Spirito Santo ci costringe ad andare oltre le categorie classiche con cui è stato elaborato il discorso teologico occidentale, tradizionale e convenzionale. Dio, Cristo, la grazia e la Chiesa sono stati pensati all’interno delle categorie metafisiche della filosofia greca di sostanza, essenza e natura. Pertanto, come qualcosa di statico e circoscritto, è sempre immutabile. Questo paradigma è stato reso ufficiale dalla teologia cristiana.

Tuttavia, pensare lo Spirito implica di assumere un altro paradigma, quello del movimento, dell’azione, del processo, dell’emergenza, della storia e del nuovo e del sorprendente. Questo non può essere compreso con la terminologia sostanziale ma con quella del futuro.

Questo paradigma ci avvicina alla cosmologia moderna e alla fisica quantistica. Queste vedono tutte le cose nella genesi, emergere da un sottofondo di Energia senza nome, misteriosa e amorevole che è prima di ogni cosa, nel tempo e nello spazio zero. Questa energia supporta l’universo e tutti gli esseri in esso compresi, penetra il cosmo da un capo all’altro, e ci penetra completamente. Questa Energia di Fondo, chiamata anche Abisso Origine di tutto l’essere, è la migliore metafora dello Spirito Creatore, che è tutto questo e molto di più.

Riprendendo il terzo punto del Credo cristiano: “Credo nello Spirito Santo“, in questo schema assume un nuovo significato, consapevoli che non riusciamo mai a dire quello che dovremmo dire dello Spirito Creatore.

Infine, dobbiamo ammettere che abbiamo toccato il mistero. Non si oppone alla conoscenza perché il mistero è l’illimitatezza di ogni conoscenza. Sa sempre di più e sempre di più, ma in ogni conoscenza il mistero rimane. È per natura illimitato. Questo mistero è rivelato ma è anche velato. La missione di coloro che l’accolgono e si dedicano alla sua riflessione sistematica, come i teologi, anche quelli che si dedicano alla filosofia (come F. Hegel, la cui categoria centrale è lo Spirito Assoluto), è di cercare questa rivelazione incessantemente.

È propio dello Spirito nascondersi all’interno dei processi evolutivi e della storia. È proprio dell’essere umano scoprirlo. Egli “soffia dove vuole e non sappiamo da dove viene o dove va” (cfr. Gv 38). Questo non ci esime dal compito di scoprirlo.

È ciò che speriamo ardentemente che questo Spirito si manifesti e ispiri gli spiriti dei nostri ricercatori a scoprire un vaccino che ci salvi le nostre vite. E quando Egli irromperà sorprendentemente attraverso la loro ricerca, ci rallegreremo e festeggieremo, pieni di gratitudine per la sua azione mediata dallo spirito umano.

Domenica 31 maggio abbiamo celebrato la festa di Pentecoste, una grande festa delle chiese cristiane. È una festa senza fine, perché lo Spirito è sempre all’opera, continua nel corso della storia e ci raggiunge anche nei giorni in cui soffriamo, siamo angosciati e temiamo la letalità del coronavirus. Il Creator Spiritus non ha mai abbandonato la sua creazione, nemmeno nelle quindici grandi distruzioni attraverso le quali è passata. E non ci abbandonerà adesso. “Veni, Creator Spiritus, e salva nos del coronavirus”.

 

*Leonardo Boff è ecoteólogo e ha scritto “O Spirito Santo, Fogo Interior, Doador de Vida e Pai dos pobres”, Vozes 2013 (Lo Spirito Santo: fuoco interiore, donatore di vita e Padre dei poveri).

Traduzione di María Gavito e Stefano Toppi

 

 

4 Comentários leave one →
  1. Dje Macedo permalink
    29/06/2020 17:46

    Querido Leonardo Boff!

    Em primeiro lugar , espero que o senhor esteja bem, e se cuidando muito dessa pandemia que está mudando o eixo de muitas coisas pelo mundo e que com certeza, mudará o Brasil o Brasil também. E logo, gostaria de agradecer por suas palavras e reflexões, seus artigos são ótimos, leio todos. Algumas vezes demoro, mas, leio.

    Falando um pouco de mim, meu nome é Djé Macedo. Mora na República Dominicana, sou PTista desde sempre. Antes de viver aqui, vivi na Alemanha de 2015 a 2017. Vivi os horrores do Impeachment da presidenta Dilma. Na época em 2016, muitos brasileiros indignados, como eu, começamos a nos organizar. E desses encontros, que foram muitos, fundamos o grupo Berlim Contra o Golpe no Brasil. De lá pra cá, nossas vidas mudou visivelmente pelas nossas lutas que não parou mais, porque depois do impeachment os golpistas começaram a perseguição contra o nosso querido e eterno presidente Lula. Nem preciso falar nada sobre isso, o senhor conhece até melhor do que eu. Uma das companheiras do Berlim Contra o Golpe, Maristela Pimentel decidiu dentro do grupo, fazer uma vertente ou um grupo de trabalho, focado só no Lula. E dai surgiu a “Deutsche Initiative Lula Livre. Não sei se o senhor da ouviu falar dos dois?! Mas, são pessoas que trabalharam muito duro e lutaram incansavelmente, também, pelo nosso presidente. Enfim, é uma historia longa. Eu, mesmo morando na República Dominicana, continuo fazendo parte desses grupos. O Deutsche Initiative Lula Livre, criou um grupo no WhatsApp para seguirmos debatendo vários problemas sobre o Brasil, dos quais, o maior deles e o mais urgente é tirar essa criatura do mal, que elegeram como presidente do poder e óbvio, tudo que diz respeito a Lula. Desde que começou a pandemia, decidimos fazer o que chamamos de um aprendizado politico para alimentar a militância. São lives. Já passaram por nosso aprendizado: Marcia Titubiri, Larissa?, Victor Mal, Flávio Aguiar, Zé Dirceu, o jornalista norte americano Brian Meir, Manoel Caetano Ferreira filho (um dos advogados do Lula), José Genoíno entre outras interessantes pessoas. E agora, estou eu aqui, pra convidar o senhor a nos dar a honra de suas palavras nessa nossa formação. Geralmente, nos adaptamos aos horarios dos nossos convidados, obviamente. O senhor elige o dia. Por questões de fuso-horário, geralmente as nossa lives são as 15:00 hora de Brasília.

    Desde já, obrigadíssimo, pelo seu tempo. Vou ficar torcendo para sua resposta ser positiva!

    Um forte abraço e cuide-se muito.

    Djé Macedo

    Curtir

  2. Hilton Felicio.dos Santos permalink
    30/06/2020 6:29

    Em português ou inglês mestre?
    🙂

    Curtir

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Foto do Google

Você está comentando utilizando sua conta Google. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s

%d blogueiros gostam disto: